Al via la tappa pesarese del College Basketball Tour

immagineCon la conferenza stampa di apertura presso l'Hotel delle Nazioni, inizia ufficialmente la tappa pesarese del College Basketball Tour, l'evento che porta l'NCAA in Italia: tre team americani contro le rappresentative all stars locali per quattro giorni di puro spettacolo cestistico.

La College Basketball Tour sbarca a Pesaro! Nata tre anni fa per caso dall'idea di due ragazzi vicentini, Ales Masetto e Marco Fabbian, il tour estivo delle squadre dei college americani toccherà quest'anno varie città italiane, tra le quali anche Pesaro. E sarà proprio Pesaro ad ospitare la tappa a più alto potenziale tecnico di un tour che anno dopo anno sta acquisendo sempre più importanza. Quest'anno, infatti, i match saranno trasmessi in differita dall'emittente televisiva Sportitalia e le immagini trasmesse dal colosso statunitense ESPN.

Nel vecchio hangar in Viale dei Partigiani, grazie all'impegno profuso da Andrea Sciarrini, arriveranno quattro squadre della Division I della lega college statunitense: i team maschili di Notre Dame e della Boston University, e i team femminili di St. Francis e Nex Mexico. A contendere loro la vittoria ci saranno due team all stars: gli Adriatic Sea Tritons e le Adriatic Sea Sirens, squadre ideate e messe a punto da uno dei pilastri del basket pesarese, Fabrizio “Bicio” Facenda, che è riuscito a mettere insieme due team dall'altissimo potenziale grazie a giocatori del calibro di Michele Maggioli, Robert Fultz, Dorodei e Ronaldoni per gli uomini e Terenzi, Reggiani, Filippetti e Dall'Olio per le donne.

Il College Basketball Tour è quindi un'opportunità unica per vedere all'opera alcuni dei giocatori che probabilmente nel prossimo futuro potrebbero calcare i parquet NBA o delle leghe europee; tra i nomi di spicco compare per esempio Jerian Grant – nipote di quel Orace Grant vincitore di 4 titoli NBA. Il college americano è infatti un serbatoio a cui attingono molte squadre italiane ed europee e quindi, questo tour, si propone anche come una vetrina importante per gli addetti ai lavori che avranno modo di vedere le potenzialità dei giocatori dal vivo.

In tutto, dentro un palazzetto che ha fatto la storia del basket pesarese e italiano: il vecchio hangar di Viale dei Partigiani che ritorna, così, ad essere il palcoscenico del basket di qualità. La scelta di portare a Pesaro il College Basketball Tour si deve infatti leggere anche nell'ottica di ridare lustro alla figura della città come una vera “basket city” e sottolineare come il basket e Pesaro siano una cosa sola. Tanto che per la partita contro la Boston University si sta cercando di portare in campo alcuni dei prossimi protagonisti che vestiranno la maglia della Consultivest Pesaro. Un progetto che in futuro potrebbe diventare un perno della programmazione della prima squadra pesarese proprio in preparazione alla stagione.

Un tour che vuole essere inoltre anche una vera festa del basket, in puro stile NCAA: per questo, le partite verranno intervallate da coreografie dell'Officina Movimento di Pesaro e dai Pesaro Bees che faranno divertire il pubblico sugli spalti coinvolgendolo in danze, estrazioni di gadgets e premi. Presenti anche alcuni stand con merchandising targato College Basketball Tour; e per combattere l'arsura del vecchio hangar, nello stand di Collegi sarà possibile trovare birra artigianale in grande quantità.

La speranza degli organizzatori è proprio quella di portare sugli spalti un grande pubblico. Gli americani, infatti, avranno dalla loro un seguito di circa 200 persone che saranno alloggiate in vari hotel della città. Sarà quindi fondamentale l'apporto di tutti i pesaresi e dei tifosi di basket: per chi ama la pallacanestro, questo tour è un evento davvero da non perdere!

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Pesaro del 7/08/2014

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Ginnastica Artistica: la forza del singolo

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo