Volley: fase finale amara per l'Italia con le sconfitte contro Cina e Brasile

MILANO - Termina nel peggiore dei modi il Mondiale per la nazionale italiana: sconfitta in semifinale dalla Cina per 3 a 1, le azzurre rimangono fuori dal podio superate nella finalina dal Brasile per 3 a 2. Gli USA si laureano campionesse mondiali. 

Dopo aver fatto innamorare un intero paese, dopo aver strappato cori entusiasti dagli addetti ai lavori di tutto il paese e dopo aver incassato solo una sconfitta, il sogno della nazionale italiana di pallavolo si infrange proprio nella fase finale contro quella Cina che poche settimane prima aveva battuto con facilità per 3 a 1.

Quella scesa in campo però a Milano è una Cina trasformata. Con in campo la giovane Yuan al centro, e trascinata da Zhu (32 punti),  la squadra di Jenny Lang Ping letteralmente travolge l'Italia. Almeno nei primi due set dove in campo si vede davvero una sola squadra.

L'Italia infatti entra in campo molto contratta e davanti alla difesa davvero granitica delle avversariecerca di alzare il livello dei propri attacchi commettendo però troppi errori.

Sotto di 2 a 0 la riscossa dell'Italia parte da Diouf a muro e in battuta, dalla difesa di Del Core e dagli attacchi di Centoni: le azzurre si aggiudicano il terzo set e la partita sembra potersi riaprire (25 a 20).

Il quarto set è una vera battaglia, con le due squadre che procedono di pari passo fino a quota 10. L'Italia prova il primo allungo targato Centoni-Diouf, ma la Cina non si lascia sorprendere e grazie alla solita Zhu si porta sul 15 a 18. Sul 23 a 23, l'opposto italiano trova il quinto ace ma Bosetti non riesce a chiudere il suo attacco. La tensione si fa sempre più palpabile e gli errori per entrambe le squadr aumentano. E' stata però la Cina, al quinto match point, ad avere la mente più lucida e a chiudere così il match , condannando di fatto l'Italia a giocarsi la "finalina" - a sorpresa - contro il Brasile.
La partita valevole per il terzo posto, così, vedrà in campo le due sqaudre favorite alla vigilia di questa fase finale, le azzurre e le verde-oro di Zé Roberto. Anche questo match parte tutto in salita per le padrone di casa: scese in campo visibilmente scosse, le azzurre si appoggiano solo gli attacchi di Diouf (per le 31 punti in totale). Ma non basta. Il Brasile grazie ai colpi di Sheilla e Jaqueline si aggiudicano facilmente i primi due parziali per 15-25 e 13-25.

Le sorti della partita si ribaltano nei parziali successivi, con le padrone di casa che ritrovano punti e gioco sempre grazie alla giovane opposto e ad Antonella Del Core. Con un doppio 25 a 22, l'Italia allunga il match al tie-break ma nel set decisivo ritorna il buio. Il Brasile parte forte  e al cambio campo il tabellone recita 4 a 8, un divario troppo grande da colmare per una squadra che sembra ormai aver perso la grinta e la lucidità.

Si chiude così con amarezza questo Mondiale per i colori azzurri, fuori anche dal podio. Uniche consolazioni, il fatto di aver battuto entrambe le finaliste ed essere l'unica nazione europea tra le prime quattro del mondo.

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Italia del 13/10/2014

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo

Ginnastica Artistica: la forza del singolo