Volley: un'altra impresa della KGS Robusport contro l'Asystel Mc Carnaghi

Pesaro centra un'altra impresa e batte al tie-break la Asystel Mc Carnghi:Moreno, Muresan e Gibbemeyer le principali fautrici del rimonto della KGS Robusport che dal 2 a 0 riesce poi ad imporsi al Palaborsani. Prossimo appuntamento venerdì 25 contro la Foppapedretti Bergamo.

Dopo la convincente prova contro Busto Arsizio, la KGS Robursport proverà a fermare un'altra grande: Villa Cortese delle ex Alix Klineman e Ilaria Garzaro. Le cortesine allenate da coach Caprara arrivano alla sfida dopo la sconfitta in campionato contro Conegliano e la vittoria in Champions League. Per le vici-campionesse d'Italia vincere è obbligatorio se si vuole mantenere il passo della capolista, un Piacenza che nell'anticipo di sabato ha vinto al tie-break contro Modena consolidando così il primato in classifica.

Coach Pistola si affida quindi al sestetto che solo una settimana fa ha compiuto la grande impresa con Signorile e Moreno in diagonale, Tirozzi e Muresan in banda, Chirichella e Gibemeyer al centro e De Gennaro a coprire. Caprara dal canto suo prova a schierare nello starting six Bosetti che sembra aver recuperato pienamente dall'infortunio alla spalla che si era procurata domenica scorsa sbattendo contro un led. Con lei banda Viganò, al palleggio Mojica, Barun opposta, Folie e Veljkovic centrali, Parrocchiale nel ruolo di libero.

Già sul 5-7, dopo un muro subito da Chirichella, Caprara decide di sostituire Bosetti con Malagurski. Pesaro non sbaglia nulla e a cavallo del primo time out tecnico vola 6-11 con un ace di Muresan; con il ritorno di Bosetti in campo, Villa risale dal 9-13 alla parità (due muri). Le padrone di casa trovano l'allungo definitivo con Mojica al servizio (18-15), firmato da Bosetti e Viganò. Folie sigla il 24-20; le marchigiane annullano due set point, ma ancora Folie con la fast mette a segno il 25-22.
 
E' sempre la centrale di Bolzano a trascinare le sue nell'avvio del secondo parziale e costringe Pistola al time out sul 6 a 2. Pesaro prova a risalire fino al 7-6, ma Barun mette fine allo slancio bianco-rosso. L’Asystel si porta avanti sul 16-13 e dopo il secondo time out tecnico Veljkovic mette a segno un attacco e un muro per che valgono il 19-15. Bosetti, sino a qui un po' in ombra, mette a terra l’ace del 21-17; il finale è tutto biancoblu con Folie e Barun a mettere la firma sul 25-19.

La partita sembra ormai saldamente nelle mani di Villa, ma all'inizio di set Moreno Pino si scatena e mette a segno ben 6 punti tra attacco e muro per il 2-9, approfittando anche del servizio di Manzano (entrata al posto di Chirichella). Caprara ricorre a un triplo cambio inserendo Rondon, Malagurski e Klineman, ma Villa rimane indietro. Pesaro è brava a gestire il vantaggio e nonostante Villa riesca ad annullare 4 set point è costretta ad arrendersi sul 22-25.
 
L'incontro si riapre: i problemi per Villa continuano all’inizio del quarto parziale anche a causa di due errori in attacco di Viganò che valgono il 4-9. Pesaro trova solidità in difesa e allunga sull’8-15 con Muresan e Tirozzi. Sul turno di servizio di Rondon, la MC-Carnaghi si rifà sotto con un break di 4-0. Bosetti e Barun riducono ulteriormente il distacco (15-16) e Villa riesce persino a farsi avanti (18-17). Il vantaggio dura poco: qualche imprecisione in fase di ricostruzione permette a Pesaro di recuperare e di portarsi sul 19-23. L’errore di Folie regala 5 set point e la Kgs chiude al primo tentativo.

Nel tie-break Caprara decide di lasciare in campo Rondon al posto di Mojica. L'inizio è caratterizzato dal grande equilibrio fino al 4-4; poi è Pesaro, approfittando dei problemi in ricezione di Villa, a portarsi avanti sul 4-7. Le bianco-blu commettono altri due errori e il muro di Moreno Pino su Viganò vale il 5-10. Nel finale, la Kgs dilaga e chiude addirittura con tre muri consecutivi di Gibbemeyer, Tirozzi e Moreno Pino per il 7-15.

Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese-Kgs Pesaro: 2-3 (25-22, 25-19, 22-25, 19-25, 7-15)
Villa C.: Malagurski 2, Viganò 5, Mojica 1, Nomikou ne, Klineman 2, Folie 17, Veljkovic 15, Garzaro ne, Barun 18, Bosetti 14, Parrocchiale (L), Rondon 3. All. Caprara.
Pesaro: Moreno Pino 28, Valpiani, Gibbemeyer 16, De Gennaro (L), Lestini ne, Manzano 3, Chirichella 3, Dekani ne, Signorile 2, Tirozzi 14, Muresan 18. All. Pistola.
Note: Villa: battute vincenti 4, battute sbagliate 9, attacco 38%, ricezione 62%-37%, muri 10, errori 22. Pesaro: battute vincenti 5, battute sbagliate 6, attacco 43%, ricezione 61%-43%, muri 9, errori 21.

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Pesaro del 19/11/2012

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Ginnastica Artistica: la forza del singolo

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo