Pattinaggio: il cigno azzurro sul tetto del mondo

NIZZA (FRANCIA) - Triplo Axel, triplo flip, triplo tolup: sulle note del celebre concerto per pianoforte e orchestra n.23 di Mozart, Carolina Kostner mette in pista un'esecuzione perfetta e si aggiudica l'oro ai mondiali di pattinaggio artistico.
"Era il mio tempo, è giusto così", queste le parole del cigno azzurro dopo l'oro conquistato ai mondiali di Nizza. L'arena francese è tutta con lei: applausi, silenzi e boati accompagnano ogni suo salto. La campionessa azzurra, terza al termine del programma corto, esegue un esercizio libero impeccabile, premiato dai giudici con 128.94 che l'hanno fatta balzare in testa alla classifica assoluta. Prima di lei, la russa Alena Leonova era stata impeccabile, ma Carolina ha saputo regalare al pubblico e ai giudici delle emozioni incredibili.

Per l'altotesdina si tratta del quarto podio iridato in carriera dopo i terzi posti dello scorso anno e del 2005 e l'argento del 2008. Il 128.94 ottenuto nel programma libero di questa sera batte di oltre 4 punti (4.01) il suo precedente primato personale ottenuto agli ultimi mondiali. La vittoria nel Grand Prix di Quebec City e l'oro degli Europei di Sheffield l'avevano messa sul piedistallo, ma questa vittoria la consacra definitivamente. Si tratta inoltre del secondo oro iridato nella storia del pattinaggio sul ghiaccio per l'Italia, che nel 2001 aveva vinto nella specialità danza con la coppia milanese Barbara Fusar Poli/Maurizio Margaglio.

Con questo oro, Carolina entra di diritto nella storia del pattinaggio non solo italiano ma anche mondiale.

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Ginnastica Artistica: la forza del singolo

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo