Ginnastica Ritmica: nelle Marche un trend sempre più positivo

immagineLa World Cup entusiasma l'Adriatic Arena e non solo. L'effetto positivo della competizione mondiale si fa sentire su tutta le regione. Molte le atlete marchigiane che si sono messe in evidenza in questi ultimi anni in particolar modo quelle dell'Aurora Fano e della Ginnastica Fabriano.

La World Cup di Pesaro, giunta quest'anno alla settima edizione, ha sicuramente avuto il suo peso nell'enorme crescita che ha interessato la Ginnastica Ritmica marchigiana. A confermarlo è la stessa Paola Porfiri, organizzatrice della manifestazione all'Adriatic Arena che ci ha parlato di numeri sempre più in crescita: "tante sono le bambine che dopo aver visto le gare alla World Cup hanno deciso di iscriversi in una delle tante scuole della nostra regione. E' un evento che suscita un grande fascino e che ha il potere di emozionare: è normale che le più piccole - ma tante sono anche le adolescenti - si innamorino del nostro sport dopo aver visto queste fantasticche atlete all'opera".

E grazie a questo numero crescente di atlete, anche il livello si è alzato, tanto che a rappresentare l'Italia juniores c'erano anche atlete marchigiane, in particolar modo Beatrice Vivaldi dall'Aurora Fano - che vanta una sqaudra in serie A2 - eMartina Centofanti della Ginnastica Fabriano. "Siamo molto orgogliose delle nostre atlete" - afferma Paola - " e siamo sicuri che ben presto ne avremo altre nella squadra nazionale. Le nostre società stanno screscendo di anno in anno e ogni anno la nostra competività aumenta".

Sull'onda dell'entusiasmo di questa edizione da record, con spalti gremiti che hanno regalato un vero e proprio bagno di folla alle Farfalle, si sta già pensando al prossimo anno: "noi la candidatura l'abbiamo già mandata....ora spetta agli organi federali internazionali decidere. Ma sono sicura che dopo lo spettacolo di questi giorni, Pesaro sarà tra le location favorite ad ospitare una tappa della World Cup anche il prossimo anno".

Non ci resta quindi che aspettare per poter rivedere le nostre Farfalle rispiccare il volo, magari, con qualche atleta della nostra regione!

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Marche del 13/04/2015

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Ginnastica Artistica: la forza del singolo

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo