Vittoria e primato per la Scavolini in Champions League contro la Stella Rossa Belgrado

In poco più di un'ora e mezza la Scavolini si impone sulla Stella Rossa di Belgrado. Nonostante le grandi difficoltà in ricezione, la Scavolini si aggiudica il match per 3 a 0 consolidando così il primato in classifica.

La partita di oggi mette in campo Scavolini e Stella Rossa Belgrado, respettivamente prima ed ultima in classifica nella Pool E.

La squadra serba è molto giovane ma entra in campo desiderosa di fare bene. Il primo time out tecnico si chiude infatti a vantaggio delle ospiti (8-7). Le Colibrì commettono troppi errori in attacco, in particolare Klileman che sbaglia alcuni colpi di parecchi metri. Lo svantaggio bianco-rosso continua ma Ortolani inizia a trovare il giusto ritmo in attacco e le pesaresi, senza troppi sforzi, si ritrovano a condurre sul 20-17. Quando il set sembra ormai terminato, la ricezione della schiacciatrice americana vacilla e permette alle ospiti di rifarsi sotto. Le serbe chiudono bene anche a muro, ma ormai è troppo tardi: la parallela out di Rakic dà il primo set alla Scavolini (25-23).

Il secondo parziale si apre con numerosi errori da una parte e l'altra della rete. Ma è Pesaro a portarsi avanti grazie soprattutto a Brinker che mette a segno punti importanti in attacco. Al secondo time out tecnico il tabellone segna 16-10 per le ragazze di Pedullà. Il tecnico prova a far girare le sue giocatrici e manda in campo Saccomani al posto di Klineman. Il set scivola via senza azioni di rilievo e senza che le serbe possano contrastare gli attacchi delle Colibrì: 25 a 17 e cambio campo.

Al rientro in campo, grave calo di concentrazione per le pesaresi che permettono alle ospiti di allungare fino al 3-7. Manzano trova un buon muro e grazie a qualche errore nella metà campo della Stella Rossa, la Scavolini trova prima il pari e poi il sorpasso. Ortolani torna a far sentire la sua presenza in attacco, e nonostante alcuni errori in ricezione, anche questo set va nella mani delle pesaresi con il punteggio di 25-22.

La Scavolini bissa così il 3-0 dell’andata contro la Crvena Zvezda Belgrado e torna in testa alla Pool E della Cev Champions League, guadagnando matematicamente il secondo posto (sono diventati quattro i punti di distacco sul Muszyna) e potendo giocarsi il prossimo martedì il primo posto a Mosca contro la Dinamo partendo da due punti di vantaggio (12 contro 10). Le colibrì dovranno conquistare due set per mettere al sicuro la vetta della classifica: un compito non facile ma le colibrì ci proveranno.

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo

Ginnastica Artistica: la forza del singolo