La Scavolini Siviglia infiamma l'Adriatic Arena

La Scavolini Siviglia si riscatta dalla sconfitta della scorsa settimana battendo la Lottomatica Roma per 76 a 69: una vittoria che ha visto i pesaresi sempre avanti, nonostante un clamoroso black out nel terzo quarto che ha messo a repentaglio l'intero match.

I pesaresi costruiscono il primo vantaggio grazie ad una difesa granitica e a quattro recuperi nel solo primo tempo. In attacco, poi Diaz e Collins si rivelano una vera e propria macchina macina-gioco, capace di creare continue azioni offensive e di dare alla propria squadra il giusto ritmo. Roma, dal canto suo, mette in campo una difesa troppo approssimativa, permettendo a Almond e a Diaz di siglare il primo allungo che a 8 minuti dall'avvio diceva +8 per i padroni di casa (16-8). Gli uomini di Dalmonte non si lasciano sorprendere dalle giocate di Crosariol e Smith; anzi, Hackett e Collins mantengono alto il ritmo e con una tripla con tiro aggiuntivo di Almond a pochi secondi dalla sirena dell'intervallo, la Scavolini Siviglia va negli spogliatoi sul tranquillo punteggio di 44-25.

L'inerzia non sembra cambiare al ritorno in campo. I marchigiani premono sull'acceleratore e si portano sino a +21. L'ora della riscossa per Roma arriva con Giachetti che da' nuova linfa ad una spenta Lottomatica. Con un parziale di 12 a 2, Roma riapre i giochi: una schiacciata di Crosariol porta gli ospiti ad un pericoloso -9. Il quarto quarto si preannuncia una vera e propria battaglia ma Crosariol sbaglia in avvio il colpo che avrebbe potuto innervosire la Scavolini. Pesaro mantiene la giusta calma e partendo nuovamente dalla difesa, si riporta a +11 (73-62) grazie alle giocate di Flamini e Hackett. Gli ultimi punti si giocano tutti dalla lunetta: Diaz non sbaglia e il vantaggio biancorosso diventa incolmabile per gli ospiti.

Ottima prova per i pesaresi capaci di riprendere in mano le redini di una partita, che nella terza frazione, sembrava esserle sfuggita di mano.

Articolo pubblicato su Vivere Pesaro del 25/10/2010 @ http://www.viverepesaro.it/index.php?page=articolo&articolo_id=267248

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo

Ginnastica Artistica: la forza del singolo