Basket: la Scavolini Siviglia U19 alle finali nazionali di Udine

Dopo aver vinto la fase di "interzona" giocata a Pesaro, per i ragazzi della under 19 della Scavolini Siviglia è arrivato il momento tanto atteso: le finali di categoria a Udine e il coronamento di un sogno arrivato grazie alla determinazione e alla passione.
A inizio maggio pochi avrebbero scomesso su questa squadra dopo che nella prima partita della fase di interzona contro Treviso il tabellone finale condannava i pesaresi al -42. Al contrario, contro ogni pronostico e "sbattendosi con tanta passione" i ragazzi di coach Leka hanno saputo reagire ed aggiudicarsi un posto nelle finali del campionato under19 che da oggi, lunedì 28 maggio, si disputeranno a Udine. Un percorso fatto di alti e bassi ma che ha premiato la determinazione e la passione di questo gruppo assai giovane ma dalla grande maturità sul campo. 

"Dopo aver disputato un bel campionato" - racconta Michael Bertoni, pivot classe '94 - "ci sono state grandi partite come la vittoria in casa contro la Virtus Siena, la vittoria sul campo di Livorno e il grandissimo match giocato a Siena contro la Montepaschi... ma anche momenti difficili come la sconfitta in casa con Livorno o quella pesante sul campo di Montecatini. La nostra forza è stata saper guardare avanti ed essere consapevoli che potevamo puntare in alto. Dopo la pesante sconfitta subita con Treviso alla prima giornata d'interzona, la nostra reazione è stata talmente grande che ci ha permesso di battere Brindisi e Milano e qualificarci per le finali: è stato un momento che non dimenticherò mai! Siamo un gruppo fantastico e sono orgoglioso di questa squadra".

Il fantastico gruppo di cui parla Micheal è composto da Alessandro Testa (capitano), Michael Bertoni, Matteo Bongiorno, Marco Giacomini,  Matteo Cercolani, Andrea Baseotto, Giacomo Marcelli, Lorenzo Tortù, Federico Urbani, Giovanni Bianchi e Luca Vino. A dare maggior consapevolezza a questi ragazzi e a guidarli in questa fantastica stagione è stato lo staff composta dal primo allenatore Spiro Leka, Giovanni Luminati (assistente), Pentucci Luca (3° allenatore), Mauro Santi (accompagnatore) e il fisioterapista Eliano Crudelini.

A Udine li attendono ora le 16 migliroi squadre italiane under 19. I primi tre giorni di torneo vedranno la ualificazione a gironi, il giovedì sarà la volta degli spareggi e poi il weekend le sfide saranno ad eliminazione diretta, fino alle finalissima, in programma al Palasport Primo Carnera della località friulana domenica 3 giugno. Nello stesso girone della Scavolini Siviglia ci sono Rimini, Bergamo e Montepaschi Siena: "un girone tosto" - ammette Michael - " ma siamo lì, perchè non provarci? Credo che possiamo toglierci ancora qualche soddisfazione, e magari chissà, prenderci qualche rivincita su chi ci ha battuto in campionato. Abbiamo tanta adrenalina addosso e tanta voglia di stupire! Andiamo a Udine con la consapevolezza di quello che abbiamo fatto, ma anche del fatto che il bello deve ancora venire! Non abbiamo nulla da perdere: dobbiamo vivere una partita alla volta e vedere che cosa riusciremo a combinare!"

Una cosa è certa è però, non staranno certo a guardare: in fondo, un obiettivo è stato raggiunto, ma come ci dice Michael "noi ci proveremo fino in fondo"!

Per seguire i risultati e la classifica: http://fvgsportchannel.com/jos/
Per maggiori informazioni sul campionato Uder 19 d'Eccellenza http://www.fip.it/giovanile/

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Pesaro del 29/05/2012 

Commenti

Post popolari in questo blog

I mestieri del volley: scoutman, Fabio Tisci

Mi fido di te: Maggie e Luciana Do Carmo

Ginnastica Artistica: la forza del singolo